Blog: http://culturemetropolitane.ilcannocchiale.it

Bifronti, Oscar Buonamano e Enzo Verrengia



Il centenario della nascita di Ennio Flaiano

Oscar. Ennio Flaiano è stato un pioniere della postmodernità. Precursore delle idee di Zygmunt Bauman che ha coniato il termine di società liquida per rappresentare la condizione umana nella postmodernità, Flaiano intuendo la frammentarietà, forse non la liquidità, della società che attraversava, dei costumi e dei relativi modelli di sviluppo, ha elevato ad arte il frammento. Proponendo in tutta la sua produzione intellettuale una forma di comunicazione che oggi, a cento anni dalla nascita, è patrimonio condiviso.

Enzo. Parole di talento sparse ed un solo romanzo, Tempo di uccidere, che NON è un giallo, come sostennero gli ignoranti abruzzesi che anni fa scelsero quel titolo per un concorso letterario sul noir. Di Ennio Flaiano rimane questo sulla carta. Diversa la prospettiva filologica. Flaiano è l’unico autore italiano del dopoguerra dalle capacità analitiche multimediali e multifocali. I suoi aforismi gli sono stati scippati da quella stessa bolsaggine collettiva che lui seppe irridere senza catastrofismi.

Pubblicato il 4/3/2010 alle 0.10 nella rubrica Bi-fronti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web